venerdì 4 dicembre 2015

Tag profumeria ideale


È passato molto tempo da quando vidi questo tag sul blog di Misato tuttavia è rimasto, per tutto questo tempo, un pensiero fisso in quanto, come dice anche Misato, l' esperienza in store è tra le più rilevanti per le beauty addict e di conseguenza la profumeria deve rispettare taluni standard, secondo me, non per niente ne preferiamo talune al posto di altre. 

Ad ideare il Tag è stata Laura de Il mio beauty che ne ha sancito le regole:

- Menzionarla in quanto ideatrice del TAG;
-Taggare altre 3 persone.

Let's start!

Quando entri in una profumeria vuoi essere subito accolta dal personale e guidata nella tua visita o preferisci gironzolare indisturbata ed eventualmente essere poi tu a chiamare, se hai bisogno di aiuto?

Naturalmente mi fa piacere essere salutata e non mi dispiace nemmeno che la commessa mi chieda se ho bisogno di aiuto appena entro in negozio tuttavia, quando è mia intenzione girovagare da sola, dopo aver declinato gentilmente l' offerta della commessa, preferirei essere lasciata in pace e non essere perseguitata in ogni mio passo! Quando, invece, ho bisogno del supporto di una commessa mi piacerebbe essere guidata in modo cordiale e anche se non sono poi interessata all' acquisto, non vorrei essere salutata in modo scocciato. Esperienze negative di questo genere le ho avute nello store Wycon di Aversa ed è per questo che, negli ultimi tempi, non ci sono più entrata.

Preferisci che il personale ti dia del tu o del lei?

Preferisco mi dia del tu: se mi dessero del lei mi sentirei vecchia ma poi credo che si debba insaturare un rapporto confidenziale tra compratrice e commessa.

Quali sono le capacità e le competenze che un addetto alle vendite in profumeria deve avere secondo te?

Innanzitutto preparazione su tutta quella che è l' offerta della profumeria e capacità di individuare quale è il prodotto che risponde al meglio alle esigenze della cliente e non inventarsi balle per indurre la cliente ad acquistare un prodotto piuttosto che un altro. Una cosa che reputo importantissima è che le commesse debbano sapersi truccare! Non mi farei mai consigliare nulla da una commessa che contorna le labbra con una matita tre toni più scura del rossetto che indossa o che abbia applicato l' ombretto celeste fino alle sopracciglia senza sfumarlo!!!

A livello espositivo, come ti piacerebbe fosse organizzata la merce in profumeria?

Quando mi reco in profumeria quello che mi piacerebbe riscontrare è innanzitutto l' ordine così che possa capire tranquillamente cosa sto guardando e toccando e, in tal proposito, trovo importantissima la presenza di tester per tutte le tipologie di prodotto. Quando un tester è lercio, distrutto o ormai ha perso le sue caratteristiche (per intenderci, ho trovato ombretti in crema ormai secchi o matite la cui mina si è indurita per via della troppo lunga esposizione all' aria) mi farebbe piacere che fosse sostituito.


Quanto sono importanti i campioncini? Ove per campioncini intendo una jar con un po' di quel prodotto che vorrei acquistare ma non sono ancora sicura...

Li reputo importantissimi! Sia che si tratti di un prodotto su cui tentenno sia che si tratti di una novità che rispecchi il genere di prodotti che ho acquistato così che possa provarlo e valutarne un futuro acquisto. Purtroppo da noi la politica del campioncino non è ben compresa, sembra quasi che dandotelo ti abbiano fatto un piacere. Il problema è che mentre ad esempio in America c'è la possibilità di acquistare un prodotto e restituirlo se questo non ci soddisfa, da noi l' unico modo per capirlo è appunto il campioncino! Penso che questo non cambierà mai anche se di recente mi è capitato che subito dopo aver fatto un acquisto in uno store Sephora mi sia giunta una mail dove mi è stato chiesto della mia esperienza in store, compreso il fatto di aver ricevuto campioncini. Forse qualcosa si sta muovendo!

Quanto è importante per te che un tester venga pulito prima che il cliente lo indossi?

Direi che dato che in Italia la politica del campioncino è ancora di difficile comprensione direi che la possibilità di testare in store un prodotto senza rischiare malattie sia estremamente importante! Mac è attrezzato per la disinfezione dei rossetti e sarebbe bene esportare questa cosa anche nelle altre profumerie!!!

Cosa ti aspetti da una shopping experience in profumeria? Cosa ti conquista e cosa ti invoglia a tornare in una profumeria piuttosto che in un' altra?

Il fare shopping è un esperienza catartica che fa bene allo spirito (e qui entra in gioco la shopaholic che è in me) e di conseguenza vorrei viverla il più serenamente possibile senza pedinamenti, come dicevo prima, e in tutta calma. Commesse che mi seguano sia che voglia spendere 100 euro sia che ne voglia spendere 10 e che quindi mi facciano vivere un' esperienza assolutamente positiva. Ciò non toglie che uno degli elementi fondamentali è la scelta che la profumeria propone: uno dei motivi per cui molte amanti del makeup nonostante frequenti esperienze negative negli store Sephora, continuano a praticarlo. Un' altro elemento importante sono le offerte intese come sconti che vengono fatte periodicamente perché tutte siamo a caccia dell' occasione e a tutti gli effetti se il prezzo di un prodotto è più vantaggioso da Tizio piuttosto che da Caio, farò i miei acquisti dal primo.


Preferisci andar fisicamente in profumeria o fare i tuoi acquisti online? In entrambi i casi spiega perché un' alternativa all' altra.

Gli unici cosmetici che acquisto online son quelli che non riesco a reperire negli store fisici motivo per cui potrei acquistare un rossetto Mulac ma mai un prodotto Kiko. Preferisco il negozio fisico perché mi piace toccare con mano quello che voglio acquistare senza contare il fatto che spesso i colori che vediamo dal pc son completamente falsati.

Ritieni importante la presenza di una fidelity card nella profumeria da te scelta? Quali benefit e servizi aggiuntivi vorresti avere oltre agli sconti e alle promo periodiche?

Dipende da cosa comporta il che non va frainteso: in tutte le profumerie dove mi reco se c'è la possibilità di una Fidelity Card la faccio. Purtroppo ho notato che in molti casi la carta è quasi fine a se stessa soprattutto perché per ottenere uno sconto effettivamente interessante bisogna spendere delle cifre non indifferenti (vedi i 10 euro di sconto dopo 200 euro di acquisti da Kiko). In sostanza preferisco una carta che mi permetta di avere uno sconto costante o periodico ad esempio un 20% come la carta Sephora piuttosto che una carta a premi.
Come servizio aggiuntivo mi piacerebbe una sorta di personalizzazione cioè se in media acquisto rossetti in quella data profumeria mi piacerebbe ricevere uno sconto su quella tipologia di prodotto o ancora, in quanto fidelizzata, uno sconto sulle nuove uscite.

Da 1 a 10 quanto trovi preparato il personale di vendita nelle profumerie che frequenti?

Dipende ma facendo una media direi 4, nei casi più eclatanti arriviamo a 6. Non ho ancora ben capito come selezionino il personale nelle profumerie ma di certo non usano dei metodi molto efficienti. Spesso mi è capitato di parlare con commesse che non avevano la benché minima idea di cosa stessi parlando e mi hanno riso in faccia o ancora non erano aggiornate sulle novità di determinati brand venduti in negozio. Insomma non voglio fare di tutta l' erba un fascio però 1 commessa su 3 la reputo impreparata.

Bonus
Aggiungi le ulteriori tue osservazioni che ritieni importanti e che non sono state rilevate dalle domande precedenti.

Mi farebbe piacere che le profumerie facessero più eventi promozionali per la presentazione di novità e che offrissero maggiori servizi ma non eccessivamente dispendiosi (vedi Browbar di Benefit negli store Sephora). Possibilità di fare esperienze come corsi di trucco con personale qualificato come nel caso delle profumerie La Gardenia o ancora la possibilità di prenotare sedute trucco gratuite come quelle che offre per il compleanno Mac. Insomma mi piacerebbe che l' offerta fosse ampliata per tutto ciò che è inerente al trucco e non solo riguardo il numero di marchi esposti.

Taggo: